Secondo quanto riferito, due democratici alla Camera dei Democratici degli Stati Uniti hanno chiesto alla Casa Bianca di fornire maggiori dettagli sul recente sequestro di valuta criptata collegata alle principali organizzazioni terroristiche.

Secondo un recente rapporto, i rappresentanti degli Stati Uniti Josh Gottheimer ed Emanuel Cleaver hanno richiesto ulteriori informazioni sui sequestri.

Ulteriori informazioni sui sequestri richiesti dai Democratici

Circa due settimane fa, le autorità federali hanno dichiarato di aver sequestrato circa 2 milioni di dollari di Bitcoin Era e altre valute criptate dai conti di tre organizzazioni terroristiche: ISIS, Al Qaeda e Al Qasam.

I tre gruppi terroristici avevano acquisito le valute crittografiche per usarle per acquistare armi e addestrare altre reclute. Le autorità statunitensi hanno notato che questi terroristi hanno usato la crittografia perché credevano che la tecnologia di base, la catena di blocco, avrebbe reso le loro attività anonime e non rintracciabili.

Il 25 agosto, tuttavia, il presidente della sottocommissione per i servizi finanziari della Camera, Cleaver, e Gottheirmer, membro della sottocommissione, hanno chiesto al segretario del Tesoro Steven Mnuchin e al procuratore generale William Barr di fornire alla sottocommissione maggiori informazioni sull’operazione.

„È fondamentale che i membri della sottocommissione per la sicurezza nazionale, lo sviluppo internazionale e la politica monetaria ricevano un briefing, al livello di classificazione appropriato, su questa azione, il più grande sequestro di finanziamento del terrorismo online, dal Dipartimento di Giustizia, il Dipartimento del Tesoro su questa indagine“.

I Democratici hanno anche chiesto che il Dipartimento del Tesoro fornisca una valutazione dei suoi continui sforzi per combattere i cattivi attori che stanno prendendo di mira il più ampio sistema finanziario statunitense usando le crittocorse.

„Ciò informerà ulteriormente la sottocommissione sulle azioni legislative che dovremmo intraprendere per fornire alle autorità di regolamentazione e alle forze dell’ordine le risorse e gli strumenti adeguati per continuare ad affrontare l’uso illecito delle valute criptate e per interrompere le reti finanziarie delle organizzazioni terroristiche“.

In una dichiarazione di martedì, Gottheirmer ha affermato che gruppi terroristici come al-Qaeda e l’ISIS sono in continua evoluzione e utilizzano tattiche diverse per stravolgere lo stile di vita dei cittadini. Come tale, è responsabilità del governo eliminare tali attori malintenzionati.

Ma comunque, i criminali amano il denaro contante molto di più di Crypto

Se da un lato è chiaro che le crittocittà sono state utilizzate per facilitare le attività di pericolosi criminali, dall’altro non vengono ancora utilizzate più delle monete fiat. I terroristi, ad esempio, sono attratti dal bitcoin per il fatto che offre un certo livello di anonimato, pur garantendo la proprietà dei beni crittografici.

Ma, a differenza del denaro contante, la blockchain tech registra tutte le transazioni mai effettuate. Ciò significa che ogni transazione illegale sulla catena di blocco può essere facilmente rintracciata. Inoltre, un rapporto pubblicato l’anno scorso dalla RAND Corporation ha rivelato che il denaro contante è ancora il vero amico dei gruppi terroristici – non il cripto.